FIDAS e Nazionale Calcio Attori: il dono scende in campo con più di 70 testimonial

FIDAS e Nazionale Calcio Attori: il dono scende in campo con più di 70 testimonial

In occasione del corso di formazione #FIDASLab2021, che si è svolto a Roma a fine novembre, è stato firmato il protocollo d’intesa tra FIDAS Nazionale e la Nazionale Calcio Attori 1971.

Fondata nel 1971 da Pier Paolo Pasolini, la Nazionale Calcio Attori è un’associazione senza scopo di lucro che attraverso eventi sportivi a scopo benefico guida, coordina e promuove la solidarietà di attori e personalità dello spettacolo e negli anni ha promosso diversi eventi volti a sostenere attività benefiche.

 

Il primo incontro tra la Nazionale e il mondo FIDAS è avvenuto proprio attraverso l’EMATOS, quando in pieno lock down, non potendo continuare a fare volontariato attraverso lo sport, la squadra della Nazionale si è avvicinata alla donazione di sangue attraverso la nostra Associazione e il Servizio trasfusionale dell’Ospedale Fatebenefratelli. La conoscenza reciproca e il comune impegno a favore della solidarietà hanno fatto il resto.

Scopo del protocollo d’intesa di sensibilizzare, in particolare le giovani generazioni, alla solidarietà, al fine di contribuire al ricambio generazionale dei donatori di sangue.

«Il volontariato del dono del sangue e degli emocomponenti, in Italia, non ha ancora raggiunto l’autosufficienza per quanto riguarda la produzione di medicinali plasmaderivati e in diverse Regioni, in molti periodi dell’anno, si fatica a raggiungere anche l’autosufficienza nella raccolta del sangue intero – ha dichiarato Giovanni Musso, Presidente Nazionale FIDAS -. Grazie alla collaborazione con la Nazionale Calcio Attori auspichiamo di poter far fronte a queste sfide, avvicinando al dono anche chi ancora non ne conosce il valore fondamentale per i pazienti che necessitano di trasfusioni e di medicinali plasmaderivati. Abbiamo trovato nella Nazionale di Calcio-Attori non solo dei potenziali testimonial grazie alla loro fama, ma anche delle persone attente e disponibili. Molti di loro già durante il primo lockdown, hanno risposto in prima persona ai numerosi appelli al dono, recandosi a donare presso la federata romana EMATOS FIDAS. Ringraziamo questi uomini dello spettacolo, la cui grande generosità è tangibile e non vediamo l’ora di scendere in campo insieme».

Domenico Fortunato, Presidente Nazionale Calcio Attori ha commentato la sottoscrizione del protocollo affermando: «Sensibilizzare i più giovani oggi a donare il sangue per garantire un ricambio generazionale e far comprendere quanto sia importante il dono e quale alto valore abbia, è una delle nuove mission della Nazionale Calcio Attori 1971. La firma di un protocollo d’intesa con la FIDAS rappresenta per la Nazionale Attori un nuovo obiettivo per il quale ci impegneremo con la passione che ci guida anche nel nostro lavoro. Lo faremo parlando ai più giovani attraverso le partite di beneficenza e con eventi e spettacoli in giro per l’Italia. L’incontro con la FIDAS e con il suo Presidente Giovanni Musso è nato attraverso un dialogo aperto ed attento alle istanze dei più fragili, cosa che ci ha accomunati subito».

Leggi il testo del protocollo d’intesa

 

Chiudi menu