Concluso il Congresso nazionale FIDAS con la 38° Giornata del donatore

Concluso il Congresso nazionale FIDAS con la 38° Giornata del donatore

Con la 38°Giornata del donatore FIDAS, si è conclusol’appuntamento dei donatori di sangue a Matera. Dopo le due giornate di Congresso nazionale che hanno visto i delegati delle associazioni federate confrontarsi sui temi del volontariato, domenica mattina oltre 5500 donatori di sangue provenienti da tutta Italia si sono dati appuntamento a Matera per ricordare il valore del dono.
Una mattinata di festa: un corteo lungo oltre un chilometro ha attraversato la città e in piazza Vittorio Veneto è stato accolto da Monsignor Pino Caiazzo, vescovo di Matera-Irsina che ha celebrato la santa Messa. “Grazie ai donatori FIDAS che oggi hanno raggiunto Matera in rappresentanza dei 450mila donatori di sangue FIDAS che quotidianamente contribuiscono all’autosufficienza nazionale di sangue e plasmaderivati – ha sottolineato il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris – Grazie agli straordinari amici della FIDAS Basilicata per la calorosa accoglienza e per l’impeccabile organizzazione di queste giornate. Grazie alle autorità presenti e a quanti hanno reso possibile una giornata di festa. Non ci stancheremo mai di ricordare l’importanza del dono anonimo, volontario e gratuito”.

   

 

 

 

 

Al termine della mattinata, il passaggio di consegne. Il presidente di FIDAS Basilicata Pancrazio Toscano ha passato il testimone a Carla Buzzelli, presidente di FIDAS Valle d’Aosta che accoglierà il Congresso nazionale FIDAS nel 2020.

 

 

 

 

 

Chiudi menu